The Mentalist

The Mentalist S6 ep10 – Green Thumb

Addio Amanda Righetti
da wikimedia commons – Photo by Glenn Francis of http://www.PacificProDigital.com

Prima vera puntata di nuovo corso di The Mentalist. Dopo il precedente episodio di raccordo di cui avevamo già parlato qui e in cui avevamo lasciato Patrick Jane in carcere, questa volta si torna ai vecchi casi slegati dalla continuity in cui le indagini sul caso da risolvere sono al centro della vicenda.

Un programmatore della Federal Reserve scompare vittima di rapimento a scopo di estorsione. Jane stabilito un accordo provvisorio con l’FBI riuscirà dapprima a scoprire che il rapito aveva commesso un omicidio poco prima di scomparire e in seguito chiuderà il caso capendo chi è il sequestratore e dove si trova il programmatore. Sul finale grazie a uno stratagemma, ovvero un ricatto fasullo in cui Jane non ha in realtà in mano nulla di concreto, si unirà definitivamente all’FBI insieme alla sua partner Lisbon.

Quali sono le novità di questo nuovo corso di puntate? Prima di tutto la scomparsa di Van Pelt e Rigsby, personaggi che ormai avevano completamente esaurito tutto ciò che avevano da dire. La coppia romantica del telefilm cominciò con una tresca amorosa presto interrotta in ossequio al regolamento interno del CBI diventando ex e fidanzanosi in momenti diversi con altre persone, per poi fidanzarsi tra loro molto tempo dopo grazie al regolamento interno tempestivamente ritoccato e infine sposarsi, uscendo così dalla serie prima di farla diventare una soap opera. Diventa palese che i nuovi personaggi Kim Fischer e Dennis Abbott saranno nel cast regolare della serie, sono un uomo e una donna dipendenti dell’FBI che comandano la squadra in cui si trova Jane composta tra l’altro anche da Cho e Lisbon a cui si aggiunge fresco in questo episodio Jason Wylie: un tecnico informatico neopromosso e un po’ svanito. L’ambientazione cambia radicalmente dal caldo edificio del CBI in cui i mattoni a vista si sposavano con divani, cucine e scrivanie in legno si passa a degli uffici molto più freddi e metallici in cui ci sono inutili megaschermi supertecnologici e un atmosfera alla CSI in cui sembra tutto terribilmente posticcio. Cambiano anche i casi su cui indagare, se prima erano solo omicidi adesso i reati si diversificano e già si comincia con un caso di rapimento. In ultimo cambia anche il territorio su cui indagare che adesso è esteso a tutta l’America, in questa puntata a New York.

In conclusione staremo a vedere se tutto ciò servirà a evitare il salto dello squalo o ad accellerare la sua venuta. Servono almeno ancora un paio di puntate per capire se sapranno usare i nuovi personaggi oppure se si inchioderanno in banalità tali da compromettere la serie come ad esempio lo scontato triangolo Lisbon-Jane-Fischer che sicuramente salterà fuori potrebbe decretarne il declino o un onorevole proseguimento.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...